Nav Logo

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN


Sicurezza ambientale

TECNOLOGIE INNOVATIVE, DRONI E GEOMATICA PER LA TUTELA DELL’AMBIENTE E DEL TERRITORIO



Durata e struttura

Durata: Annuale
Frequenza: Weekend alterni (sabato e domenica)
Crediti: 60 CFU
Modalità: Blended (ore lezioni 50% in presenza e 50% a distanza)
Sedi: Roma

Obiettivi formativi

Il Master, raccoglie e sintetizza la pluriennale esperienza dell’università sui temi della sicurezza ambientale, declinandola e completandola attraverso gli scenari contemporanei di innovazione tecnologica. L’infrastruttura culturale, scientifica e tecnica indispensabile per promuovere iniziative e azioni concrete di tutela ambientale non può al giorno d'oggi prescindere dal fortissimo legame che si registra tra il dominio green e quello digitale. Oramai, che si faccia impresa o che si amministri la macchina pubblica, le problematiche di sicurezza, quelle tecnologiche e quelle ambientali sono onnipresenti.

Il Master è articolato in moduli didattici progettati per garantire un progressivo rilascio delle conoscenze sulle migliori metodologie scientifiche e tecniche del settore ICT del dominio ambientale, comprese quelle di quinta generazione, per la trattazione ed elaborazione delle informazioni e dei dati geografici, nonché di competenze all’avanguardia per il rilievo aerofotogrammetrico, il monitoraggio, la diagnostica ambientale e in ultimo la creazione dei modelli digitali del terreno e delle città, con il passaggio dalla cartografia 2D e 3D dai GIS al B.I.M.( Building information modelling), settori in cui la Link Campus University vanta specifica competenza derivante dal proprio Centro di Ricerca Geo-SAPR (Geomatica e Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto) attivo da diversi anni, grazie al quale l’ateneo aveva peraltro conseguito il riconoscimento quale primo centro universitario italiano già autorizzato da Enac al rilascio di titoli abilitativi per il pilotaggio di Droni

Destinatari e sbocchi occupazionali

Il Master rappresenta una grande opportunità per la formazione dei quadri e dirigenti delle società erogatrici di servizi alla PA in gestione dei rifiuti, bonifiche, inquinamento elettromagnetico (5G) trattamento delle acque interne, depuratori. Inoltre da una visione completa degli strumenti necessari alla programmazione della manutenzione dell’ambiente, del territorio e del costruito. Per tali ragioni il presente Master incorpora il percorso addestrativo teorico e pratico finalizzato al conseguimento dell’abilitazione basica per piloti di mezzi aeromobili a pilotaggio remoto, che consente agli allievi di acquisire l’Attestato di “Pilota

APR” e le competenze necessarie all’impiego in operazioni non critiche, intese quelle operazioni con basso profilo di rischio aeronautico, nelle quali è possibile focalizzare gli scopi del Master (es. scenari operativi in aree protette, parchi e riserve, aree agricole e forestali, aree montane, ecc.). L’Università intende essere sempre in linea con gli sviluppi della normativa nazionale ed europea.

Bando di INPS e SNA

L’INPS e la Scuola Nazionale dell’Amministrazione (SNA) hanno indetto, per l’anno accademico 2020-2021, un concorso per il conferimento di contributi destinati alla partecipazione a master universitariexecutive”, finalizzati a garantire alta formazione e aggiornamento professionale qualificato.

Per i contributi erogati dall’INPS occorre essere dipendenti della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, mentre per beneficiare dei contributi SNA è necessario essere in servizio presso una delle amministrazioni pubbliche indicate nel bando.

La domanda deve essere presentata esclusivamente per via telematica a partire dalle 12 del 15 febbraio 2021.

Tutti i dettagli per partecipare sono contenuti nel bando di concorso.

Programma:

  • Normativa Europea di riferimento (regolamenti e direttive)

  • Normativa nazionale per la Tutela dell'Ambiente

  • Leggi speciali in ambito ambientale (nazionali e regionali)

  • Eco legislazione

  • Agenda 2030

  • Certificazioni ambientali

  • Benessere equo sostenibile

  • Informazione green

  • Geodesia- forma della terra

  • Global navigation satellite system gnss (gps, glonass, galileo)

  • Principi di aerofotogrammetria e telerilevamento

  • Sistemi informativi geografici e analisi spaziale dei dati

  • Rivoluzione del telerilevamento satellitare: space ecomomy e remote sensing service design

  • Approfondimenti sulla normativa generale e speciale sui SAPR

  • Le operazioni specializzate critiche e non critiche: scenari operativi

  • La gestione operativa dei servizi erogati con SAPR

  • Privacy, security, cybersecurity

  • Cambiamenti climatici e incendi boschivi

  • Comunicare l'emergenza ambientale. I cambiamenti climatici tra realtà e fake news, come individuare le fonti

  • Analisi geo-spaziale e statistica sul fenomeno degli incendi boschivi in Italia e in Europa e nel mondo

  • Correlazioni socio economiche in relazione al fenomeno degli incendi boschivi nel mondo

  • Correlazioni socio economiche in relazione al fenomeno degli incendi boschivi in Italia

  • Il sistema italiano di prevenzione, lotta attiva e repressione degli incendi boschivi

  • Cartografia e geodatabase topografici con riferimento a quanto previsto dal codice degli appalti

  • Dal gis al bim

  • La rivoluzione delle reti ultraveloci

  • Strategie di realizzazione di una rete di monitoraggio ambientale

  • Geomatica forense -i fondamenti dell’evidenza scientifica dei rilievi

  • Tecniche geospaziali per le attività peritali

  • La disciplina generale posta dalla Parte Quarta del D.lgs. n. 152/06

  • La nozione di “rifiuto” e “non rifiuto” (sottoprodotto e cessazione della qualifica di rifiuto)

  • La classificazione dei rifiuti ed i codici CER

  • Il deposito temporaneo dei rifiuti

  • Il principio base del divieto di abbandono e deposito incontrollato di rifiuti

  • Le attività di bonifica siti inquinati

  • L'opera del Commissario straordinario per la bonifica delle discariche abusive

  • Tecniche di rilievo APR su siti inquinati

  • Caso di studio operativo: La terra dei Fuochi in Campania

Informati subito

In relazione all'informativa (Privacy Policy, art. 13 e art. 14 GDPR 2016/679), che dichiaro di aver letto, ACCONSENTO al trattamento dei miei dati personali.